Orrore al Sole 2017  

   

Schegge per un Natale Horror 2016  

   

Schegge di Halloween all'Italiana - Cartaceo  

   

Una Zombie Novel  

   

Dunwich Edizioni  

   

Delirium  

   

No EAP  

   

Prossima Uscita - "Il bambino che smise di piangere" di Ninni Schulman

Dettagli

Ninni Schulman il 12 febbraio torna in libreria con un nuovo romanzo “Il bambino che smise di piangere” edito da Sperling e Kupfer.

Dopo il successo de “La bambina con la neve tra i capelli”, la scrittirice-giornalista svedese Schulman torna alla ribalta con la giornalista-investigatrice Magda che, questa volta, è chiamata a indagare su di un gran mistero che sta scuotendo la cittadina di Hagfors.

TRAMA - «Non senti che ho smesso di piangere?» questo è l’enigmatico messaggio che le vittime ricevono subito prima che la loro casa vada a fuoco.

Una casa dopo l’altra, una famiglia dopo l’altra, vite distrutte, la morte in ospedale per le ustioni, il terrore che corre per le strade e i giardini della città. E Magda indaga, sempre un passo avanti rispetto agli scrupoli che imporrebbe la prudenza, veloce nelle sue intuizioni e fedele alla lezione del quotidiano e del banale.

L’edificio narrativo della Schulman è solido e strutturato, fondato sul reale. Il lettore viene sospinto per i tortuosi corridoi dell’intreccio verso un finale emozionante e nello stesso tempo credibile.

L'AUTRICE - Ninni Sschulman è nata in Svezia nel 1972 e ha lavorato per molti anni come giornalista, seguendo diversi casi di cronaca nera. Il suo primo romanzo, La bambina con la neve tra i capelli, edito in Italia da Sperling & Kupfer, è stato tradotto in tutta Europa.  

Subscribe via RSS or Email:

 
   
© LetteraturaHorror.it 2012-2016
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
Per saperne di più