Orrore al Sole 2017  

   

Schegge per un Natale Horror 2016  

   

Schegge di Halloween all'Italiana - Cartaceo  

   

Una Zombie Novel  

   

Dunwich Edizioni  

   

Delirium  

   

No EAP  

   

News Editoria - "Deadly Apple" nasce la collana creepy de La Mela Avvelenata. Ecco i primi titoli

Dettagli
Nasce “Deadly Apple” la nuova collana per testi forti, creepy e osceni de La Mela Avvelenata
Grandissima novità per la casa editrice digitale La Mela Avvelenata che, in questo primo scorcio del 2014, propone ai tanti appassionati di horror un'interessantissima collana dal titolo Deadly Apple e che come sottotitolo ha la dicitura il lato putrefatto della mela di Biancaneve, così giusto per demarcare ancora di più il campo di interessi in cui si muoverà. Ma leggiamo insieme il comunicato di presentazione: "Nella migliore tradizione delle fiabe, solo l’orrore della realtà è peggiore di quello della fantasia e la nuova collana Deadly Apple vuole rifarsi a questa tradizione. Solo testi davvero forti, creepy, osceni e in grado di smuovere i confini del senso morale. Testi per adulti scritti da adulti, a tinte forti a prescindere dal genere. Sapremo come distruggervi".
La nuova collana partirà con quattro titoli (che vi riportiamo qui sotto), sempre al prezzo di 0,99 euro più un assaggio gratuito. Al fine di promuovere al massimo questa interessante iniziativa, la casa editrice ha indetto un Giveaway promosso su facebook a questo indirizzo. Il premio sarà attivo fino al 14 gennaio.
TRAME – Non leggere di Pellegrino Dormiente (testo gratuito): Che tu stia leggendo queste parole in formato digitale attraverso uno dei moderni ritrovati della tecnologia o che sia uno degli ultimi che ancora ama avere la carta sotto i polpastrelli, ti suggerisco in ogni caso di smettere immediatamente. Adagiato sul letto mentre il tuo coniuge russa, circondato da pendolari sudaticci o in attesa del tuo turno non importa: chiudi il libro, spegni il pad, getta la rivista e smetti di leggere.

Sulle punte di Carolina Di Martino: Di giorno, Lily danza. Per la strada, il suo pubblico le passa di fronte lasciandole poche monetine.Di notte, il suo pubblico cambia e lei con esso. 

Disordine di Victoria Echo: È morto un uomo, un uomo molto disordinato.Quando hanno cercato di metterlo in una bara non sono riusciti a trovare un suo dito.La sua testa era sotto il letto, le sue braccia erano sparse nella sua camera.
Michael Shan era un uomo disordinato. Quel genere di persona a cui non è possibile affidare niente, poiché si era certi che l’avrebbe perduta. Non era buono neppure per conservare le proprie cose, che puntualmente smarriva.Le sue sventure iniziarono nell’anno del Signore 1873 a Londra, capitale del glorioso Impero Britannico. Pezzo per pezzo, il signor Shan si perse nei meandri della vita. Questa è la storia di come finì con lo smontarsi un po’ per volta a causa delle disfatte morali.

Quello che eri di Valentina Gaetano: Nel deserto infuocato, un giovane uomo sta lottando contro la fame e gli stenti. È Michele, il fiero Principe delle armate del Cielo, ora costretto in un misero involucro di carne. Punito per aver rifiutato un ordine del Padre suo.La strada per tornare a casa passerà attraverso una ferita antica che mai ha smesso di sanguinare: Lucifero, la Stella del Mattino, caduto per mano di Michele nonostante l’amore che li legava. Ma, agli occhi di un Dio geloso, l’amore può essere il più grave dei peccati.Quante volte si può chiedere a qualcuno di immolare i propri sentimenti, prima di renderlo un disertore?

Max Satisfaction di Fabio Lastrucci: Dia un occhiata al campionario: troverà tutti gli ultimi up-grade in fatto di sesso virtuale, gli applicativi migliori e le banche dati delle perversioni più sofisticate in tutti i formati elettronici conosciuti.
Roba di prima scelta.


Subscribe via RSS or Email:

 
   
© LetteraturaHorror.it 2012-2016
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
Per saperne di più