Supersconto del 50%  

   

Schegge per un Natale Horror 2016  

   

Schegge di Halloween all'Italiana - Cartaceo  

   

Una Zombie Novel  

   

Dunwich Edizioni  

   

Delirium  

   

No EAP  

   

Recensioni - "14" di Peter Clines

Dettagli

“14” di Peter Clines è il romanzo horror apocalittico dedicato a H.P. Lovecraft edito da Multiplayer.it Edizioni e recensito quest'oggi da LetteraturaHorror.it. Clicca qui per leggere trama e note sull'autore
Se H.P. Lovecraft fosse nato e vissuto e avesse lavorato nei tempi moderni o, se semplicemente fosse ancora in vita, avrebbe di sicuro risposto positivamente al nuovo romanzo di Peter Clines dal titolo 14, uscito il mese scorso con i tipi di Multiplayer.it Edizioni.
14 è un romanzo horror che trae molto più di qualche spunto dai lavori del Solitario di Providence che viene addirittura citato e omaggiato in tutta l'opera.

In effetti il romanzo di Clines vorrebbe “spiegare” e “presentare” nel miglior modo possibile, ovvero nel modo del fantastico, l'incontro tra Lovecraft e il Ciclo di Cthulhu. Ovviamente non vi sveliamo altro per non spolierare e togliere a tutti coloro che intendessero avvicinarsi a questo testo il piacere della lettura e della scoperta.
In questa sede basti dire che 14 è un romanzo tra l'apocalittico e l'horror puro, classico con un'ambientazione tutt'altro che scontata e molto affascinante poiché ben presentata dall'autore con personaggi, anche in questo caso, non standardizzati che, anzi, si avvicinano più agli antieroi che agli eroi veri e propri.
Lo stile della narrazione è semplice e discorsivo tanto che risulterebbe un vero e proprio piacere leggere le righe dell'autore americano se non fosse per qualche problema (leggasi “errori marchiani”) di troppo riscontrato nella traduzione e stampa del libro, cosa strana in quanto di solito Multiplayer.it Edizioni è casa editrice da sempre molto attenta anche alla presentazione delle proprie pubblicazioni. Questa pecca, però, (che si spera l'editore risolva per le prossime pubblicazioni) la si può perdonare per due buoni motivi, il primo perché la traduzione di questi libro è, di sicuro, stata tutt'altro che semplice (la storia non è mai lineare e continua), la seconda poiché all'editore va dato il merito di aver scoperto e portato in Italia, nel nostro mercato carente di horror classico e puro, questo scritto.
Ultima avvertenza per chi voglia leggerlo, forse a tratti la storia potrebbe sembrare confusa e con voli pindarici ma basta leggere con attenzione per capire che tutto è collegato in modo quasi chirurgico.

 

Subscribe via RSS or Email:

 
   
© LetteraturaHorror.it 2012-2016
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
Per saperne di più