Halloween all'Italiana 2017 - Cartaceo  

   

Orrore al Sole 2017  

   

Schegge per un Natale Horror 2016  

   

Una Zombie Novel  

   

Dunwich Edizioni  

   

Delirium  

   

No EAP  

   

Nuove Uscite - Il Sole 24 Ore: "I capolavori della letteratura horror: L'esorcista"

Dettagli

“L'Esorcista” di William Peter Blatty apre la serie "I capolavori della letteratura horror" de Il Sole 24 Ore. 15 le uscite da urlo per scoprire e riscoprire il genere dell'orrore. Capolavori
La letteratura horror sta via via acquisendo sempre maggior spazio e posto all'interno della cultura e, a dimostrazione di ciò, vi è la nuova iniziativa del quotidiano Il Sole 24 ore che partirà dal 3 marzo 2015 con la pubblicazione di 20 capolavori della letteratura di genere da noi tanto amata.


Dal 3 marzo, quindi, in edicola per 20 settimane sarà immancabile il vostro appuntamento con il terrore, l'orrore puro, con i grandi classici che hanno lasciato il segno per la letteratura horror e non solo.
Si comincerà con L'Esorcista di William Peter Blatty conosciuto anche per la sua trasposizione cinematografica del 1973 e, ancora oggi, una delle pietre miliari della letteratura dell'orrore di sempre.
TUTTE LE USCITE - Il Sole 24 Ore, inoltre, ha annunciato anche quali saranno le altre 20 uscite, tutte appetitose. Le edicole, infatti, vedranno la pubblicazione di altri capolavori come American Psycho di Bret Easton Ellis; Dracula di Bram Stoker; La Notte del Drive-In di Joe R. Lansdale; The Walking Dead – L'Ascesa del Governatore di Robert Kirkman e Jay Bonansinga (leggi la nostra recensione); Il giro di vite di Hanry James; Io sono Leggenda di Richard Matheson; Il pozzo e il pendolo di Edgar Allan Poe; L'estate dei morti viventi di John A. Lindqvist; Le Montagne della follia di H.P. Lovecraft; Intervista col vampiro di Anne Rice; Il cerchio muto di Gianfranco Nerozzi; Il castello di Otranto di Horace Walpole; La casa dei sette abbaini di Nathaniel Hawthome; La notte eterna del coniglio di Giacomo Gardumi; Rosemary's Baby di Ira Levin; Virus; L'Italiano; Frankenstein di Mary Shelley e Il vampiro di John Polidori.
Insomma, un incredibile parterre di nomi che hanno fatto la storia del genere horror in Italia e nel Mondo.
Complimenti, quindi, a Il Sole 24 Ore per la coraggiosa scelta che seguiremo con entusiasmo e passione.
L'ESORCISTA – Scritto a partire dallo studio di un caso di possessione diabolica riportato dal «Post» nel 1949, L’esorcista richiese all’autore, William Peter Blatty, una lunga e accurata ricerca sull’argomento: «Penso che il mio inconscio, una volta accumulato tutto il materiale e la fatica necessari, abbia creato la maggior parte della trama, elargendone poco alla volta delle porzioni alla mia coscienza razionale», scrive l’autore a proposito del suo più famoso romanzo. Pubblicato nel 1970, accolto con un certo scandalo dalla critica, il libro ebbe subito un impressionante successo di vendite; nel ’72, l’autore fu insignito del California Literature Silver Medal Award. Considerato da critici e lettori come uno dei migliori romanzi horror mai scritti, “L’esorcista” ha venduto circa sei milioni di copie ed è stato tradotto in diciotto lingue.



Subscribe via RSS or Email:

 
   
© LetteraturaHorror.it 2012-2016
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
Per saperne di più