Orrore al Sole 2017  

   

Schegge per un Natale Horror 2016  

   

Schegge di Halloween all'Italiana - Cartaceo  

   

Una Zombie Novel  

   

Dunwich Edizioni  

   

Delirium  

   

No EAP  

   

News Editoria - “L'occhio ribelle di Giulio Questi” di Andrea Schiavone

Dettagli

“L'occhio ribelle di Giulio Questi” di Andrea Schiavone è il nuovo saggio sul regista e scrittore thriller e western edito da Amarganta
SINOSSI - Giulio Questi, ex partigiano, scrittore e poi regista di culto. Con i suoi tre film: Se sei vivo spara (1967), La morte ha fatto l'uovo (1968) e Arcana (1972) ripropone in chiave pop i generi cinematografici classici come il western, il thriller e il neorealismo, ne sovverte gli stilemi, ne ribalta le logiche strutturali, contamina i generi stessi con l'horror, il paranormale, il fantascientifico. Un vero e proprio sperimentatore, tra le personalità più anomale del panorama cinematografico ai tempi d'oro del cinema italiano. Nella sua ricerca formale, affiancato dal geniale montatore Franco Arcalli, arriva a creare nuovi linguaggi.


Si rifà al movimento Surrealismo, all'arte Pop, al Realismo Magico e lo fonde con una ricca e controversa cultura letteraria: Georges Bataille e De Sade ma anche il fumetto e l'arte futurista. E alla fine si ritira dal cinema, stanco delle imposizioni produttive, dell'industria cinematografica intellettualmente castrante. Si concede qualche esperienza come regista televisivo e poi l'esilio volontario, ritorna a scrivere racconti. Fin quando, grazie all'acquisto fortuito di una piccola videocamera digitale, non riscopre il piacere della narrazione per immagini. Mette in scena se stesso in tutto e per tutto: gira, interpreta, monta, sempre solo; dà vita ad una serie di cortometraggi homemade in una pura immersione solipsistica. Ancora una volta, alla soglia dei novant'anni, riesce a creare un linguaggio nuovo, proprio partendo dalla scarsità di mezzi. I piccoli filmetti diventano capolavori di drammaturgia, coinvolgenti, sorprendenti, bizzarri.
A lui verrà dedicata una retrospettiva al Torino Film Festival 2014. Il 3 dicembre 2014 muore, proprio una settimana dopo la fine del Festival a cui aveva presenziato. Questa monografia propone un'analisi approfondita dei suoi principali film, della sua attività di scrittore indipendente e degli eccentrici esperimenti col digitale.
L’AUTORE - Andrea Schiavone nasce nel 1989 a Torre Annunziata, ma cresce tra Nocera Inferiore e San Marzano sul Sarno. Si trasferisce a Roma dove consegue la laurea triennale in Arti e Scienze dello Spettacolo presso “La Sapienza” con una tesi sul cinema noir e poi a Milano per la magistrale in Televisione, Cinema e New Media presso l’Università IULM. Appassionato di cinema e letteratura e amante della scrittura, collabora parallelamente agli studi con numerose testate giornalistiche online e blog in qualità di redattore e critico, tra cui www.indie-eye.it,www.letteraturahorror.itwww.fantasyplanet.it, www.latelanera.comThrillerPages ewww.horror.it
Tra i suoi racconti: Pat Spananza edito da NeroPress EdizioniAffetti e affettati incluso nell’antologia La Serra Trema edito da Dunwich EdizioniAcqua Naiade edita daWizards&BlackholesEr Cane per l’antologia Per le Strade di Roma edita Edizioni EnsembleL’Oasi per l’antologia Esecranda 2014 e Africa per l’antologia L’Universo di Lovecraft, in cui è incluso anche un suo saggio dal titolo Lovecraft e il cinema degli abissi, entrambe edite dall’associazione culturale Esescifi. Con la poesia L’altra morale è tra i finalisti dell’Interiora Horror Fest 2014. Attualmente lavora come autore ed editor per How2 Edizioni. 

SCHEDA DEL LIBRO

Titolo: L’occhio ribelle di Giulio Questi
Autore: Andrea Schiavone
Genere: Saggio
Editore: Amarganta
Collana: Spettacolo
Pagine: 200
Cartaceo: 13 €
Ebook: 2,39 €


Subscribe via RSS or Email:

 
   
© LetteraturaHorror.it 2012-2016
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
Per saperne di più