Supersconto del 50%  

   

Schegge per un Natale Horror 2016  

   

Schegge di Halloween all'Italiana - Cartaceo  

   

Una Zombie Novel  

   

Dunwich Edizioni  

   

Delirium  

   

No EAP  

   

Nuove Uscite - “Dawn of the Dead di George Romero: Orrore e critica sociale” di Simone Suppa

Dettagli

“Dawn of the Dead di George Romero: Orrore e critica sociale” di Simone Suppa è il nuovo saggio edito da EUS Edizioni
Eus Edizioni pubblica, nella collana Spaghetti Horror, Dawn of the Dead di George Romero: Orrore e critica sociale, un saggio dedicato al grande regista e maestro horror scritto da Simone Suppa.
SINOSSI - Ho sempre più simpatia per gli zombie: col passare del tempo, nei miei film gli esseri umani tendono sempre più a disumanizzarsi. Amo gli zombie perché sono innocenti. E poi è meraviglioso fare critica sociale e nello stesso tempo divertirsi.
Parole quelle di George A. Romero, che ben sintetizzano la sua filosofia filmica.
Dawn of the Dead di fatto, non è un semplice esercizio horror votato allo splatter. Piuttosto, gli elementi d'orrore non sono che la punta dell'iceberg che emerge dalla pellicola, celando nelle profondità un'intensa quanto dissacrante critica sociale, rivolta alla società moderna. Non a caso ogni squartamento, ogni oscenità nasconde un pensiero preciso, una metafora nascosta.


Infatti, non è tanto la violenza visiva a sconvolgere lo spettatore, bensì l'utilizzo della morte che genera morte alimentando se stessa, quale veicolo di significati sociologici precisi che colpiscono il pubblico come “un pugno dritto nello stomaco”. Su tutte si erge la tematica del consumismo.
Per Romero è fondamentale far riflettere lo spettatore, ancora prima di spaventarlo.


Subscribe via RSS or Email:

 
   
© LetteraturaHorror.it 2012-2016
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
Per saperne di più