Supersconto del 50%  

   

Schegge per un Natale Horror 2016  

   

Schegge di Halloween all'Italiana - Cartaceo  

   

Una Zombie Novel  

   

Dunwich Edizioni  

   

Delirium  

   

No EAP  

   

Recensioni - "Orgoglio e pregiudizio Zombie" di Seth Grahame-Smith

Dettagli
Orgoglio e pregiudizio zombie” di Seth Grahame-Smith è il titolo recensito per voi da Letteratura Horror.
Indomita, impertinente, intelligente e brillante. Aggiungete una profonda conoscenza delle arti marziali e una capacità di sterminare zombie superiore alla media ed avrete il ritratto di Elizabeth Bennet, protagonista di Orgoglio e pregiudizio e zombie, di Seth Grahame-Smith con Jane Austen accreditata in copertina come co-autrice del romanzo, un riconoscimento dovuto alla grande scrittrice inglese di fine '700, inizi '800 che, certo, quando scrisse il suo capolavoro a tutto poteva pensare tranne che a uno trasposizione zombesca.
Chi ha letto ed amato il grande classico Orgoglio e pregiudizio non può farsi sfuggire l’opportunità di addentrarsi in questo universo alternativo dove un’insolita pestilenza ha riportato in vita un esercito di innominabili. Si dimostrano infatti molto divertenti alcuni dialoghi ed alcune situazioni modificate apposta per l’occasione, perfino la rielaborazione dell’incipit del romanzo è una vera chicca per gli appassionati.
Purtroppo proprio il fatto che le vicende raccontate seguano fedelmente quelle dell’originale risulta essere il punto debole del libro. Infatti mancano quasi del tutto colpi di scena alla storia e, tolta qualche rara eccezione, le malcapitate vittime degli attacchi zombeschi risultano essere quasi sempre cocchieri, corrieri della posta, maggiordomi e servitù, insomma i classici personaggi “senza nome e cognome”.
Risulta tuttavia una piacevole lettura sia per gli appassionati della letteratura horror che per gli amanti del famoso romanzo di Jane Austen.
LA TRAMA – In un Inghilterra falcidiata da un’insolita pestilenza che riporta in vita i morti, la tranquilla consuetudine della famiglia Bennet viene scossa dall’arrivo di un giovane e facoltoso scapolo: Mr. Bingley. Mrs. Bennet fa subito in modo che le figlie, cinque ragazze fatte addestrare dal padre in Cina dal maestro Liu in modo che possano difendersi dagli innominabili, lo incontrino a un ballo.
Subito tra il giovanotto e la maggiore delle Bennet, Jane, vi è un sincero e reciproco interesse, mentre Elizabeth, la secondogenita, conosce l’altezzoso amico di Mr. Bingley, Mr. Darcy. Quest’ultimo la offende non sapendo di essere ascoltato proprio dall’interessata, la quale medita di riscattare il suo onore decapitando l’orgoglioso gentiluomo. Un assalto di un gruppo di zombie, però, costringerà la ragazza a concentrarsi ad altro.
Tra i due inizierà un travagliato rapporto d’odio e d’amore, costellato da violenti attacchi delle truppe di Satana affamate di cervello.
L’AUTORE – Seth Grahame-Smith è un autore statunitense nato a Rockville Centre il 4 gennaio 1976. Oltre al romanzo Orgoglio e pregiudizio e zombie ha scritto La leggenda del cacciatore di vampiri: il diario segreto del presidente, una rivisitazione della figura di Lincoln dal quale è stato tratto anche il film diretto da Timur Bekmambetov, e Unholy Night, con tre criminosi Re Magi come protagonisti. Ha scritto inoltre diversi saggi, è stato l’autore dei testi di Marvel Zombies Return: Hulk ed è un prolifico sceneggiatore televisivo che può vantare due collaborazioni con Tim Burton: il recente Dark Shadows e Beetlejuice 2, annunciato seguito del bellissimo film del regista.

SCHEDA DEL LIBRO

Traduzione: Isa Maranesi e Roberta Zuppet
Editore: Editrice Nord
Uscita: 2009
Pagine: 367

Subscribe via RSS or Email:

 
   
© LetteraturaHorror.it 2012-2016
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
Per saperne di più