Orrore al Sole 2017  

   

Schegge per un Natale Horror 2016  

   

Schegge di Halloween all'Italiana - Cartaceo  

   

Una Zombie Novel  

   

Dunwich Edizioni  

   

Delirium  

   

No EAP  

   

Recensioni - "Il Regno dei Morti" di Marsiglia, Monteleone e Belfiore

Dettagli

Ritorna giovedì graphic novel di Letteratura Horror con la recensione del nuovissimo “Il Regno dei Morti”, serie comics tutta italiana edita da Villain Comics e creata dagli scrittori Stefano Marsiglia e Michele Monteleone e dal disegnatore Mauro Belfiore.
UN FUMETTO INDIPENDENTE E ITALIANO - Letteratura Horror ha avuto la possibilità di leggere i primi due capitoli, sui tre previsti (il terzo sarà presentato il 31 ottobre, notte di Halloween, al Lucca Comics), del graphic novel Il Regno dei Morti, interessante fumetto edito dalla giovane e interessante casa editrice Villain Comics e creata dalla 'penna' di Stefano Marsiglia e Michele Monteleone, gli scrittori, e dalla 'matita' di Mauro Belfiore, il disegnatore.

Il lavoro, quindi, è totalmente italiano e, soprattutto, indipendente al 100% cose che, come ben sapete, piace molto al nostro portale in special modo quando sono associate.
Il Regno dei Morti è una storia zombie, rispettando tutti i canoni sui morti viventi.
Il Regno dei Morti è una storia di vampiri.
Il Regno dei Morti è un grido di allarme nei confronti dei tempi moderni, è una storia sociale dove una società totalmente distrutta riparte dalle base, ma certo nel modo peggiore per gli essere umani dove a prevalere sono gli istinti.
Il Regno dei Morti è qualcosa di nuovo, di divertente e intrigante.
Basta leggere le prime vignette del primo numero (o la trama) per capire cosa c'è dentro e il suo aspetto innovativo, innovativo per la tematica affrontata, innovativo per lo stile fumettistico utilizzato e innovativo perché, a nostro modo di vedere, può tracciare tranquillamente una zona di confine tra vari generi horror (non solo fumettistici) tenuti spesso distinti.
Bellissime le tavole create dal giovane talentuoso Mauro Belfiore che lascia ben promettere con pezzi di grande qualità e con una definizione incredibile di volti e situazioni che, spesso, ci sembrano vere e proprie fotografie in bianco e nero. I personaggi sembrano degli attori nelle fattezze e sono molto ben caratterizzate, le ambientazioni post apocalittiche sono superlative le scene horror sprizzano terrore da tutti gli angoli.
TRAMA - La storia è ambientata in un'epoca post apocalittica, dove povertà e arroganza hanno decimato la popolazione mondiale. In questo periodo nero per l'umanità, a dominare sui pochi vivi sono i Vampiri che, infranta la prima regola di non dare nell'occhio e non palesarsi mai all'umanità, si propongono (e impongono) come esseri dominatori sui pochi superstiti. I vampiri allevano come bestie gli umani all'interno di veri e propri lager, li nutrono per poi nutrirsi di loro, ma non è questo ciò che spaventa di più gli esseri umani, c'è, infatti, qualcosa che spaventa gli uomini ancora più degli stessi vampiri e di una vita da...bestiame.

Per Giovedì Graphic Novel leggi anche:
Recensioni - "Il giovane Lovecraft" di José Oliver e Bartolo Torres
Recensioni - "X'ed Out" di Charles Burns
Recensioni - "Comics Factory - Zombie" dell'Associazione Culturale Cyrano Comics
Recensioni - "Cassandra" di De Cataldo, Valenti e Caselli
Recensioni - Witch Doctor. Volume 1 "Sotto i Ferri"
Recensioni - "Gioco Lugubre" di Paco Roca


Subscribe via RSS or Email:

 
   
© LetteraturaHorror.it 2012-2016
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
Per saperne di più