Supersconto del 50%  

   

Schegge per un Natale Horror 2016  

   

Schegge di Halloween all'Italiana - Cartaceo  

   

Una Zombie Novel  

   

Dunwich Edizioni  

   

Delirium  

   

No EAP  

   

Rubrica - "Alda Teodorani Ficciones": Dario Argento

Dettagli
A ottobre tornano le Ficciones di Alda Teodorani, una rubrica che la regina italiana del terrore, scrive in esclusiva per Letteratura Horror. In questo mese la dedica è tutta al Maestro dell'horror italiano, Dario Argento alla filmografia e letteratura documentaristica che ne ha raccontato il personaggio, il modo di concepire l'horror e il cinema.
Era la fine di ottobre, erano giorni molto simili a questi, quando mi recai a Torino per partecipare al TOHORROR. Diversamente da quel che succede di solito nei festival di cinema, dove la letteratura è un po’ la Cenerentola di turno, pubblico e organizzatori mi riservarono un’accoglienza calorosa (anche se c’è da dire che proprio quell’anno i miei racconti furono trasformati in film e raccolti nel DVD Appuntamenti letali dalla Crew di filmhorror.com ed ero quindi insolitamente in tema).
Dal mio albergo, una pensioncina con una inquietante vecchietta che pareva uscita da un film horror, e che si trovava vicino al fiume Dora, da cui prendeva il nome, telefonai a Dario Argento e gli chiesi di intervenire al Festival. Durante quella serata emozionante non ci pensavo nemmeno più, non credevo che sarebbe arrivato e invece d’un tratto lo vidi là, sulla soglia, un po’ intimidito come sempre gli succede quando si trova tra la folla, e annunciai al microfono il suo arrivo.
Sono momenti indimenticabili.
E quella sera, in presenza di Dario Argento, fu premiato il documentario TORINO D’ARGENTO (testi e Interviste del mio amico Stefano Oggiano, riprese e montaggio Enrico Pagliara) omaggio al cinema di Dario Argento, che come ben saprete, ha ambientato a Torino molti suoi lavori. Nel DVD si parla di Il Gatto a nove code (1970), 4 mosche di velluto grigio (1971), Profondo Rosso (1975) e Non Ho Sonno (2000), vengono rivisitate diverse locations e commentate dallo stesso regista e dal compositore Claudio Simonetti.
La “diabolica” coppia Oggiano-Pagliara ha poi realizzato PLANET DAEMONIA (2006), documentario sulla band DAEMONIA (clicca e vai al trailer) A COME ARGENTO (clicca e vai al trailer) che contiene testimonianze filmate e interviste sul cinema argentiano e che mi vede tra gli intervistati.
Quest’ultima intervista è stata montata integralmente con l’ausilio di immagini tratte dai film di Dario, ed è diventata un documentario a sé: ALDA TEODORANI RACCONTA DARIO ARGENTO (clicca e vai al trailer).
Oggiano ha proseguito la sua esplorazione argentiana con UN GATTO D’ARGENTO – SPECIALE IL GATTO A NOVE CODE (Trailer) (2008) in cui il Maestro del rivela aneddoti e retroscena sul secondo capitolo della celebre Trilogia degli Animali, con il supporto di filmati, immagini dal set, fotografie di scena e interventi di esperti (interviste Stefano Oggiano, montaggio Daniele Pinardi, riprese Enrico Pagliara, e ancora FRAMMENTI D’ARGENTO (2011) pubblicato integralmente su YouTube a questo link
Nel 2011, Oggiano, insieme a Davide Della Nina s’inventa un altro grande omaggio a Dario Argento, il DARIO ARGENTO Tour Locations Torino. Il regista Alessandro Benna, in stretta collaborazione con Stefano Oggiano e Davide Della Nina, si occupa di tutto ciò che riguarda le riprese video legate al Tour, che, cito dal messaggio inviatomi da Stefano, “ha lo scopo di fare conoscere e scoprire una Torino inedita, visitando i luoghi utilizzati dal Regista Dario Argento per sette film girati, in parte o interamente, a Torino”. Il DARIO ARGENTO Tour Locations Torino si svolge tutti gli anni la prima domenica settimana di settembre in onore del compleanno di Dario Argento. Per promuovere l’Evento viene sempre realizzato un videoclip, ecco quelli girati finora:
http://www.youtube.com/watch?v=GzJRMKCOXqY
http://www.youtube.com/watch?v=xoKl3OF55f8
http://www.youtube.com/watch?v=mUDkzI-rO00
Il Tour è su Facebook qui
Sempre restando sul tema di Dario Argento, impossibile non visitare il celebre Profondo Rosso a Roma, gestito dal regista e scrittore Luigi Cozzi, con cui collaboro da anni.
Ci trovate tutti i gadget horror, il Museo degli orrori di Dario Argento ma soprattutto per voi cinefili e bibliofili una vasta raccolta di libri editi dalla casa editrice Mystero-Profondo Rosso, fondata dallo stesso Cozzi, e cinema de-genere in gran quantità. Tra i volumi voglio citare il classico che dedica ampio spazio a Dario Argento, Guida al cinema giallo e thrilling made in Italy scritto dagli specialisti Antonio Tentori e Antonio Bruschini (purtroppo scomparso nel 2011, la sua pagina Facebook è rimasta con i ricordi dei suoi amici https://www.facebook.com/antonio.bruschini.5?fref=ts).
A questi due terroristi del genere va il merito di aver sdoganato il cinema italiano di genere molto prima di tutti gli altri (Tentori ha pubblicato Lo schermo insanguinato nel 1990!) in special modo grazie ai libri editi da Granata Press nello stesso periodo in cui con la stessa casa editrice pubblicai i miei Giù, nel delirio e Le radici del male. Vedete come tutto si ricollega?
Tornando al catalogo di Profondo Rosso e ai libri argentiani, vi consiglio in ordine sparso il dizionario argentiano Tutto Dario Argento dalla A alla Z, di Antonio Tentori; Profondo Argento. Il cinema e la televisione di Dario Argento di Luigi Cozzi, Suspiria di Antonio Tentori (con la mia prefazione), Dario Argento e l’uccello dalle piume di cristallo e Dario Argento e il gatto a nove code di Giovanni Modica, Profondo Rosso di Luigi Cozzi, Federico Patrizi e Antonio Tentori.
Ultima notizia: Dario Argento ha di recente inaugurato la stagione teatrale 2013-2014 al teatro Coccia di Novara dirigendo il Macbeth di Verdi. Alla prima, il 4 ottobre, un bagno di folla ha accompagnato il regista, che già aveva rivelato la sua passione per il teatro nel suo Opera. Speriamo che da quella serata venga realizzato un DVD!


Subscribe via RSS or Email:

 
   
© LetteraturaHorror.it 2012-2016
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
Per saperne di più